“Rodolfo Marma: Gli uomini passano le pietre restano”

Pubblicato da il 17/05/2016 in Eventi, Notizie

Lunedì 23 maggio alle ore 17,30, presso la galleria “Antichità, Via de’ Fossi” , in Via de’ Fossi 55 R, Giovanni Cipriani e Barbara Santoro presentano “Gli uomini passano, le pietre restano”, il romanzo di formazione scritto da Rodolfo Marma negli anni giovanili e pubblicato postumo nel 2015, a cura di Marisa Marmaioli.

Il romanzo ripercorre la formazione del Marma durante gli ultimi anni di guerra e subito dopo la fine di questa, prendendo avvio nel ’43, in una Firenze straziata dai tedeschi e dalla guerra civile.

Rodolfo Marma è nato nel 1923 a Firenze, dove frequentò l’Accademia di Belle Arti sotto la guida del maestro Ugo Capocchini, diplomandosi nel 1948.  Dal 1956 al 1958 visse e lavorò a New York, dove tornò anche successivamente. Di grande importanza per la conoscenza dell’uomo e dell’artista è la sua corrispondenza degli anni in cui si trovava in America, dalla quale emerge tutto l’amore e la mancanza per la sua città nativa, e le lettere scambiate con gli amici Vasco Pratolini e Primo Conti. Nella “generosa terra d’America” gli dedicarono un giorno nel 1965, il “Marma’s Day”, mentre negli anni tra il 1967 e il 1972 si concentrerà molto ad esporre a Firenze. Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in Europa e negli Stati Uniti, tra cui la Casa Bianca a Washington e il Museo di San Antonio in Texas. A Firenze suoi dipinti sono presenti alla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti e al Museo del Complesso delle Oblate. Si è spento a Firenze il 24 giugno 1998, giorno di San Giovanni, patrono della città che ha tanto amato.